Quel giorno con Paolo VI

Notizie
Quel giorno con Paolo VI

Il 21 novembre del 1965 Paolo VI partecipò all'inaugurazione dell'anno accademico del centro ELIS e all'apertura al culto della chiesa parrocchiale di...

Saxum: i luoghi della fede - Cafarnao

Saxum
Saxum: i luoghi della fede - Cafarnao

Cafarnao è il luogo dove Gesù comincia la sua predicazione, nonché una delle città ad aver visto maggiormente il Suo passaggio. Tanti sono gli episodi...

Per vincere l'odio

Dal Papa
Per vincere l'odio

San Josemaría invita tutti i cristiani a essere seminatori di pace e di gioia. Per il Sinodo dei vescovi in corso papa Francesco ricorda a tutti di...

Sinodo dei giovani

“Ascoltare”, parola simbolo del Sinodo dei giovani

“Ascoltare”, parola simbolo del Sinodo dei giovani

Continuano i lavori del Sinodo dei vescovi su "I giovani, la fede e il discernimento vocazionale". Mons. Mariano Fazio, vicario generale dell'Opus Dei, ha evidenziato, in un’intervista a Vatican News, due delle parole più importanti di questo Sinodo: ascoltare e accompagnare.

Per vincere l'odio

Per vincere l'odio

San Josemaría invita tutti i cristiani a essere seminatori di pace e di gioia. Per il Sinodo dei vescovi in corso papa Francesco ricorda a tutti di pregare per i lavori dell'assemblea.

Gesù viene incontro a noi

Gesù viene incontro a noi

Primo articolo di una serie intitolata “Qualcosa di grande e che fosse amore”, dedicata al discernimento vocazionale, perché ogni uomo e ogni donna sono chiamati a scoprire il progetto di Dio sulla propria vita.

L'attualità su papa Francesco

ebook scaricabili gratuitamente

Lettere e messaggi del Prelato

Lettera del prelato (1 ottobre 2018)

Nel novantesimo anniversario della fondazione dell'Opus Dei, il prelato invita a riconoscere il valore dei doni di Dio e a rendergli grazie.

Carissimi, Gesù mi protegga le mie figlie e i miei figli!

Domani saranno trascorsi 90 anni dal 2 ottobre 1928: «Quel giorno il Signore fondò la sua Opera, suscitò l’Opus Dei» (Appunti intimi, n. 306), scrisse san Josemaría poco tempo dopo. La gioia con cui celebriamo questo anniversario è, nello stesso tempo, un ringraziamento a Dio, che arricchisce continuamente la sua Chiesa con doni e carismi: «Celebrate il Signore ...

Testo del giorno

“In che cosa dobbiamo sperare?"

Davanti a un panorama di uomini senza fede, senza speranza; davanti a cervelli che si agitano, al limite dell'angoscia, per cercare una ragione d'essere alla vita, tu hai trovato una meta: Lui! E questa scoperta inietterà per sempre nella tua esistenza un'allegria nuova, ti trasformerà, e ti presenterà ogni giorno un'immensità di cose belle che ti erano sconosciute, e che mostrano la gioiosa ampiezza del sentiero ampio che ti conduce a Dio. (Solco, 83)

Forse più d'uno si chiede: noi cristiani, in che cosa dobbiamo sperare? Il mondo ci offre molti beni, appetibili dal nostro cuore, che reclama la felicità e insegue con ansia l'amore. Inoltre vogliamo seminare la pace e la gioia a mani piene; non ci sentiamo soddisfatti di ottenere la prosperità personale, e cerchiamo che siano contenti tutti coloro ...