Il vicario regionale dell’Opus Dei per l'Italia è don Normann Insam

Don Normann Insam è stato nominato dal prelato dell’Opus Dei vicario regionale dell’Opus Dei per l’Italia.

Comunicati stampa e dichiarazioni
Opus Dei - Il vicario regionale dell’Opus Dei per l'Italia è don Normann InsamDon Normann Insam (a sinistra) è il nuovo vicario regionale dell’Opus Dei per l’Italia.

Nato a Roma il 25 gennaio 1955, si è laureato in Chimica presso l'Università La Sapienza di Roma. Da laico si è occupato di Club giovanili ed è stato professore di Matematica e Scienze presso la scuola Argonne di Milano.

Ha poi frequentato il Seminario Internazionale della prelatura dell’Opus Dei a Roma e ha conseguito la licenza in Filosofia presso la Pontificia Università della Santa Croce. Nel 1994 è stato ordinato sacerdote.

Dopo aver ricoperto diversi incarichi nella delegazione di Roma della prelatura dell'Opus Dei, negli ultimi anni è stato parroco di san Giovanni Battista in Collatino nel quartiere Tiburtino di Roma.

“Quando arrivai per la prima volta a Milano nel 1979 – racconta don Normann Insam - nel Centro di via Alberto da Giussano mi colpì una vetrata posta nella scala interna di quel Centro che riportava il motto “per servire servire”.

Da allora quella espressione mi è rimasta impressa e mi ha accompagnato sempre; ed è stato poi fondamentale vederla realizzata nella vita di tante persone dell’Opera a cominciare da mons. Álvaro Del Portillo e mons. Javier Echevarría. E “per servire servire” mi è tornato in mente quando il prelato mi ha comunicato che sarei stato il nuovo vicario regionale per l’Italia. Mi aiutano anche le parole di papa Francesco che ci invita a non avere paura delle sorprese di Dio”.

Don Matteo Fabbri (a destra) affiancherà don Normann Insam come vicario segretario.

Don Matteo Fabbri, che negli ultimi 8 anni è stato vicario regionale, affiancherà don Normann Insam come vicario segretario, mentre don Armando Catapano diventerà delegato per le attività femminili dell'Opera.

Il prelato dell'Opus Dei, mons. Fernando Ocáriz, affida il nuovo incarico di don Normann a queste parole: “Le sfide che si presentano davanti ai nostri occhi sono entusiasmanti: il Signore ci chiede un rinnovato impegno per corrispondere alle tante grazie che ci invia continuamente. Quanto bene è stato fatto in questi anni nella carissima Italia! Nostro Padre sognava che con l'apostolato di ognuno di voi si raggiungessero tutti gli angoli della vostra, nostra Terra. E molti di questi sogni sono diventati realtà”.