5. Abbà, Padre

Il Padre Nostro
5. Abbà, Padre

Dopo aver conosciuto Gesù, i cristiani possono rivolgersi a Dio chiamandolo Padre: "continuiamo a dire “Padre nostro”, ma con il cuore siamo invitati...

ebook scaricabili gratuitamente

Lettere e messaggi del Prelato

Messaggio del prelato (9 gennaio 2019)

Mons. Fernando Ocáriz propone di approfittare del nuovo anno per rinnovare l'ascolto di Dio, che ci chiama nelle situazioni della vita ordinaria.

Carissimi, Gesù mi protegga le mie figlie e i miei figli!

L’anno che inizia è una nuova opportunità – “anno nuovo, lotta nuova”, come diceva san Josemaría – di rinnovare il nostro slancio per ascoltare Dio che ci parla nelle circostanze quotidiane, per eliminare ciò che appanna il nostro sguardo e ci rende difficile vedere Gesù. Facciamo in modo di camminare in novitate sensus (Rm 12, 2), “rinnovando la vostra mente ...

Testo del giorno

“Non ti dia pena essere niente”

Non dolerti se vedono le tue mancanze; l'offesa a Dio e lo scandalo che tu potresti cagionare: questo deve addolorarti. —Quanto al resto, lascia che sappiano come sei e ti disprezzino. —Non ti dia pena essere niente, perché così è Gesù che dovrà darti tutto. (Cammino, 596)

Dio nessuno l'ha mai visto — scrive san Giovanni Evangelista —; proprio il Figlio unigenito, che è nel seno del Padre, lui lo ha rivelato [Gv 1, 18], presentandosi allo sguardo attonito degli uomini: dapprima, come un neonato, a Betlemme; poi, come un bambino uguale agli altri; più tardi, nel tempio, come un adolescente assennato e sveglio; e, alla fine, con ...