Ordinazione di 27 diaconi: “Accogliete, siate comprensivi, siate vicini”

Mons. Juan Ignacio Arrieta ha conferito ieri l’ordinazione diaconale a 27 fedeli dell’Opus Dei. “Il regno del Figlio di Dio è il servizio”, ha detto nella sua omelia.

Opus Dei - Ordinazione di 27 diaconi: “Accogliete, siate comprensivi, siate vicini”

Ieri mons. Juan Ignacio Arrieta ha conferito l’ordinazione diaconale a 27 fedeli dell’Opus Dei provenienti da Germania, Romania, Brasile, Canada, Inghilterra, Costa d’Avorio, Slovacchia, Spagna, Giappone, Kenya, Messico, Lituania, Nigeria e Perù. La cerimonia è stata celebrata a Roma nella chiesa del seminario internazionale della Prelatura, che porta il titolo di Nostra Signora degli Angeli.

“Accogliete, siate comprensivi, siate vicini, amate... Queste sono le disposizioni che, da ora in avanti, debbono marcare ancor più la vostra vita”, ha detto mons. Arrieta ai nuovi diaconi durante l’omelia. “Tutte quante si potrebbero riassumere in una: servire. Dare agli altri la cosa più preziosa che avete e che Dio stesso ha depositato nelle vostre mani”.

Il vescovo consacrante ha ricordato che “questo è il nucleo della festa che oggi celebriamo. La solennità di Cristo Re dell’Universo ricorda che il regno del Figlio di Dio è il servizio”.

Il prelato dell’Opus Dei, mons. Fernando Ocáriz, era vicino ai diaconi nel presbiterio, e al termine della cerimonia si è diretto alle loro famiglie: “Desidero farvi arrivare i miei più calorosi auguri e chiedervi di mantenervi forti nella preghiera, stando vicini ai nuovi diaconi nel periodo di formazione che li porterà al sacerdozio. Spero il prossimo mese di maggio di rivedere a Roma quelli di voi che potranno. Infine, non posso evitare di pensare alla gioia che in questi momenti avrà san Josemaría in Cielo. Ricorriamo alla sua intercessione perché i nuovi diaconi siano uomini che sappiano accogliere, comprendere e amare tutte le anime. In questo cammino potrete contare sempre sulla mediazione materna della Santissima Vergine. Molti auguri”.

A causa delle misure necessarie per contenere la pandemia del coronavirus, la cerimonia è stata celebrata a porte chiuse, anche se numerose persone hanno potuto seguirla via streaming (clicca qui per vedere la cerimonia ).

Ed ecco i nomi dei nuovi diaconi: Francisco Javier Alfaro Gutiérrez, Mariano Almela Martínez, Pablo Álvarez Doreste, Juan Manuel Arbulú Saavedra, Francisco Javier Barrera Bernal, Alexsandro Bona, Branislav Borovský, Gaspar Ignacio Brahm Mir, Kevin de Souza, Borja Díaz de Bustamante de Ussia, Juan Diego Esquivias Padilla, Rafael Gil-Nogués, André Guerreiro, Alejandro Gutiérrez de Cabiedes Hidalgo de Caviedes, Casimir Kouassi N'gouan, Fernando López-Rivera Muñoz, Josemaría Mayora Padilla, José Ignacio Mir Montes, Jaime Moya Martín, Juan Prieto Álvarez, Héctor Razo Tena, Vytautas Jonas Saladis, Fadi Sarraf Chalhoub, Fumiaki Shinozaki, Marc Teixidor Viayna, Álvaro Tintoré Espuny y Obilor Bruno Ugwulali.