Video inedito del 6 ottobre 2002

Tre giorni... una telecamera sempre accesa. Manuel de Teffé ci racconta, in un nuovo video, particolari inediti della canonizzazione di Josemaría Escrivá così come l’hanno vissuta i trecentomila di Piazza San Pietro. Nell’articolo, alcuni e-mail che abbiamo ricevuto nei giorni successivi commentano questo evento.

“Canonizzazione” è un videoclip realizzato da Manuel de Teffé sulle cerimonie e gli incontri che sono avvenuti a Roma dal 3 al 10 ottobre 2002, a motivo della canonizzazione di san Josemaría Escrivá: la traslazione delle sue spoglie mortali nella basilica di Sant’Eugenio, la cerimonia del 6 ottobre, le messe di ringraziamento dei giorni successivi. Il videoclip dura 20 minuti e contiene musiche originali di Celina Borges.

Il video può essere visto selezionando il link sulla destra.

Ricordi dei giorni della canonizzazione …

“I giorni della canonizzazione sono stati veramente bellissimi, indimenticabili. Io li ho vissuti insieme alla mia fidanzata, che poi ho sposato lo scorso febbraio. Conservo un doppio splendido ricordo di quei giorni. Non solo per l'evento, ma anche perchè quei giorni si legano al periodo del mio fidanzamento, che e' stato bellissimo (e continua ad essere bellissimo, ora, nel matrimonio). Vi saluto cordialmente, e vi ringrazio ancora per avermi dato la felicità di essere presente su questo sito, che e' il sito di un grande Santo. Un Santo nostro amico.”

Via SMS…

“Ciao, sto seguendo alla TV quello che sta accadendo a Roma, è veramente una cosa grandiosa! Nasce una gran gratitudine a Dio per il grande dono di Josemaría Escrivá; poi era veramente simpatico! Adesso è più bello pregarlo, anche mia mamma ne è entusiasta! Grazie per avermelo fatto conoscere”.

“Ciao. Non so cosa si dica in questi casi, ma sono felice che Escrivá sia santo. Fa’ conto che io sia a Roma; in realtà questa sera sono a Monaco. Ciao”. (Me lo ha inviato il giorno 6 ottobre un antico collega di lavoro, lontano dalla fede).

Una telefonata…

Alle ore 19.00 del 7 ottobre un amico mi chiama col telefonino dal pullman che lo sta riportando a Bari dicendo “… sento il bisogno di ringraziare tutti in quanto mi avete fatto il più grosso regalo possibile con l’invito alla canonizzazione……sono stravolto, devo recuperare il tempo, voglio leggere tutti i libri di San Escrivá. Sentivo il bisogno di comunicartelo data la nostra amicizia; non riesco a tenermi le cose dentro; ho già inondato di ringraziamenti Giovanni e adesso non posso far a meno di comunicarti quello che sento…”

Telefonata di una signora il giorno 8: “Non sono dell’Opus Dei, ma sono felicissima di quanto è accaduto. In questi giorni a Roma sono salita spesso su mezzi pubblici, spesso pieni di partecipanti, e devo dire che la loro simpatia, la loro allegria e il loro comportamento corretto ha conquistato tutti”.

L’ho chiesto il giorno della canonizzazione …

“Ho un debito verso San Josemaría: far conoscere il favore ricevuto nell’anno della sua canonizzazione. Per motivi familiari e di salute avevo dovuto cambiare lavoro e città; pur avendo trovato un’occupazione part-time nella mia nuova città, non riuscivo a coprire tutte le spese. Ricordandomi del suo consiglio: “adoperare tutti i mezzi umani come se non esistessero quelli soprannaturali e viceversa”, ho iniziato a frequentare a distanza un Master che mi aprisse nuove possibilità di lavoro. Sono ricorsa all’intercessione di San Josemaría per affrontarlo con successo, come è di fatto avvenuto, superando l’esame e il progetto, nonostante non avessi potuto partecipare, per incompatibilità di orari, ad alcun seminario o lezione pratica che avevano organizzato. Questo è stato il primo favore. Nell’anno della canonizzazione mi sono lanciata, nuovamente e con maggiore energia, a cercare un lavoro integrativo o un altro che risolvesse il mio problema. Il giorno della canonizzazione, a Piazza San Pietro ho chiesto con insistenza a San Josemaría questo e altri favori. Non si è fatto attendere: pur non mancando un certo sforzo, mi hanno offerto un lavoro che integra quello che ho già, che si adatta alle mie necessità, che mi piace molto di più di quello per cui avevo fatto richiesta e nel quale l’ambiente di lavoro è molto piacevole. Mai, nemmeno lontanamente, avrei pensato che avrebbe risolto il mio problema la persona che me l’ha offerto. Era l’ultima persona alla quale avrei pensato; inoltre, non le avevo mai raccontato il mio problema. Ringrazio San Josemaría che non si lascia vincere in generosità e ci aiuta a seconda delle nostre necessità”.

Al bar…

“Stamattina sono andato a fare colazione in un bar sotto casa. La proprietaria, tipicamente romana, mi ha commentato: "Ha visto in TV la canonizzazione di Mons. Escrivá? Come era concentrata, attenta la gente. Ma non perché aveva ricevuto l'ordine di esserlo, ma perché si vedeva che pregava sul serio e sapeva quello che stava succedendo. Con santi così, si faranno sfracelli". E poi dicono che i romani non li smuove nessuno...”

Dai volontari…

“Sono con un'altra volontaria in Via Rusticucci a controllare l’ingresso alla zona 8, quando ad un certo punto la polizia blocca l’accesso perché ormai il settore è pieno nonostante parecchia gente sia ancora fuori in fila per tutta via dei Corridori. Mentre cerchiamo di fare andare le persone in Via della Conciliazione i poliziotti, increduli, ci avvertono che anche lì gli ingressi ai settori sono stati chiusi perché totalmente pieni. A questo punto una signora accanto a noi sentendo la notizia esclama :” E noi dove andiamo?”. La volontaria che è con me, stordita dalla gioia di un così grande numero di fedeli accorsi e dal dispiacere che non tutti potessero entrare, risponde :”Signora, non saprei, siamo troppi!!” e la signora :”L’unica mia consolazione è questa e il tuo sorriso”.

Una persona mi ha detto: “Mi ha colpito molto la disponibilità dei volontari ed ho pensato che posso essere molto più generoso nel mio lavoro ordinario e con chi mi sta intorno”.

____________________

Grazie alla collaborazione tecnica del Centro ELIS di Roma, il video può essere visto in diretta (streaming), selezionando il link sulla destra. Per vederlo è necessario possedere il programma gratuito Real Player o RealOne Player.

Chi desidera acquistare una copia del videoclip “Canonizzazione” in DVD o VHS, può scrivere a features@romereports.com.