Messa di ringraziamento per la beatificazione di Guadalupe Ortiz de Landázuri

Papa Francesco, durante il Regina Coeli di domenica 19 maggio 2019 ha ricordato Guadalupe: "La sua testimonianza è un esempio per le donne cristiane impegnate nel sociale e nella ricerca scientifica".

Comunicati stampa e dichiarazioni

Madrid, Palacio de Vistalegre, 19 maggio 2019

Il Palacio Vistalegre ha ospitato oggi una messa di ringraziamento presieduta da Fernando Ocáriz, prelato dell'Opus Dei, per le oltre undicimila persone provenienti da sessanta paesi che hanno partecipato ieri alla cerimonia di beatificazione di Guadalupe Ortiz de Landázuri (1916-1975), chimico di Madrid. Anche questa cerimonia è stata trasmessa in streaming.

“Agli occhi di chi la conobbe", ha detto Ocáriz su Guadalupe, "era una persona normale: si preoccupava della sua famiglia, andava di qua e di là, passava da un’attività alla successiva, cercava di correggere un po’ alla volta i suoi difetti. In quelle battaglie, che sembrano piccole, Dio compie grandi imprese. Le vuole realizzare anche nella vita di ognuno di noi”.

Il prelato ha anche sottolineato che l'amore per Dio della nuova beata le "permise di gettare ponti e offrire la sua amicizia a ogni genere di persone: gente lontana dalla fede, persone di paesi molto diversi e di età molto differenti”.

Qui l’omelia completa.

Durante il Regina Coeli in Piazza San Pietro, Papa Francesco ha fatto un particolare riferimento alla beata Guadalupe: “Ieri a Madrid è stata beatificata Guadalupe Ortiz de Landázuri, fedele laica dell’Opus Dei, che ha servito con gioia i fratelli coniugando insegnamento e annuncio del Vangelo. La sua testimonianza è un esempio per le donne cristiane impegnate nel sociale e nella ricerca scientifica. Facciamo un applauso alla nuova Beata!”