Istruzione e futuro in Africa: il meeting annuale di Harambee

Il 9 e 10 novembre 2018 ha avuto luogo a Roma il meeting annuale di Harambee Africa International, nel corso del quale sono stati presentati i progetti portati avanti finora e quelli futuri, insieme a un rapporto sul ruolo dell’istruzione nella crescita dell’Africa Sub-Sahariana.

Opus Dei - Istruzione e futuro in Africa: il meeting annuale di Harambee

Harambee Africa International, nato in occasione della canonizzazione di Josemaría Escrivá, promuove iniziative di educazione in Africa e sull’Africa: progetti di sviluppo in ambito educativo, ideati e realizzati per le organizzazioni africane con l’obiettivo di contribuire al miglioramento della formazione in armonia con lo sviluppo sostenibile dell’ambiente.

“Accanto a questa missione primaria Harambee Africa International desidera contribuire alla diffusione di un’informazione corretta e meno stereotipata riguardante l’Africa. E il rapporto che presentiamo rientra nel quadro di questo impegno” ha sottolineato la coordinatrice della comunicazione di Harambee Africa International, durante il meeting che ha avuto luogo il 9 e 10 novembre 2018 presso la Pontificia Università della Santa Croce di Roma.

I rappresentanti dei vari Comitati di Harambee, provenienti da diversi paesi europei e dagli Stati Uniti hanno analizzato i progetti realizzati nei mesi passati e lavorato sulle proposte di sviluppo per il prossimo anno.

Inoltre il meeting è stato occasione per la seconda edizione dell’iniziativa Harambee Youth, un incontro che ha visto giovani della Polonia e della Spagna illustrare i progetti di volontariato sviluppati nel 2018 in Kenya, mentre altri provenienti dalla Nigeria, dall’Italia e dall’Uganda hanno sottolineato la necessità di raccontare le diverse esperienze di sviluppo intraprese dai giovani in Africa, che rappresentano la speranza per il futuro.

Nel report presentato, dal titolo “Il ruolo dell’istruzione superiore nella crescita economica e sociale dell’Africa Sub-Sahariana”, è stato rilevato come l’aumento degli investimenti pubblici e privati nell'istruzione abbia portato negli ultimi anni a un’alfabetizzazione crescente, a una più diffusa scolarizzazione e a un incremento nei tassi d’iscrizione all'università. La conseguenza positiva di questi dati è che una forza lavoro più istruita sta contribuendo allo sviluppo economico e sociale in Africa Sub-Sahariana.

Gli autori del rapporto propongono, inoltre, una riflessione sulle sfide da affrontare affinché il sistema d’istruzione possa soddisfare le richieste di un mercato del lavoro in rapida crescita: riqualificazione degli insegnanti, miglioramento delle infrastrutture, sostegno alla concessione di borse di studio, piani di studio orientati alle necessità del mercato del lavoro.


Per avere più informazioni sulle attività di Harambee Africa International, scrivere a: Rossella Miranda, [email protected]