Due libri e una mappa per viaggiare…verso la canonizzazione

Intervista a Giancarlo Polenghi, responsabile creativo di MCM, l’agenzia di comunicazione fiorentina che ha curato la realizzazione grafica di una sintetica biografia del Beato Josemaría, di una guida alla canonizzazione e di altri stampati che verranno distribuiti a quanti si recheranno a Roma.

Come è nata l’idea di realizzare una nuova biografia del Beato Josemaría e degli altri stampati che avete realizzato?

I contenuti e le idee sono venute dal Comitato Romano per la Canonizzazione: noi abbiamo dialogato con loro per dar forma a ciò che era stato per lo più già delineato. L’obiettivo, ci è stato detto, è di aiutare i pellegrini a vivere nel migliore dei modi, e da tutti i punti di vista, l’evento al quale vogliono partecipare. Ecco quindi il perché di una biografia del nuovo santo e, di un altro volumetto, la guida pratica all’evento. E’ stato un lavoro corale che ha coinvolto molte persone e che penso possa davvero essere utile per chi verrà a Roma, a vivere con più consapevolezza e serenità la canonizzazione di Josemaría Escrivá.

Com’è questa nuova biografia?

E’ un libro sintetico, diviso in tre parti: la biografia vera e propria di Josemaría Escrivá; una sezione che raccoglie i suoi insegnamenti, mentre “entra nelle scene del Vangelo” - come un personaggio tra gli altri - come lui stesso amava dire; e infine una bibliografia completa delle sue opere. L’autore è Michele Dolz, un giovane sacerdote che vive a Milano e che ha pubblicato vari volumi di spiritualità. Questo libro può essere un po’ come un compagno di viaggio che aiuta a capire il senso profondo degli eventi che stiamo per vivere: è una festa con un contenuto che bisogna interiorizzare e vivere con gli altri.

Guida del 6 ottobre, in portoghese, che verrà distribuita ai partecipanti alla canonizzazione.

Perché avete scelto questa foto per la copertina?

Ci è parso che in quest’immagine il Beato Josemaría abbia uno sguardo molto espressivo. E’ come se ti parlasse …. che ti invitasse a dialogare con lui. E’ una foto straordinaria. Abbiamo pensato di aggiungere il colore, virandola in blu, perché è la copertina di un libro e non un ritratto da incorniciare.

E dell’altro libro, della Guida, che cosa si può dire?

Il formato è lo stesso della biografia, in copertina abbiamo la riproduzione del marchio della canonizzazione che è stato ideato da un affermato pittore spagnolo, Fernando Pagola. I contenuti sono di natura soprattutto pratica: orari, percorsi, mappe, monumenti da vedere. Ci sono anche delle preghiere e il testo integrale dell’omelia “Verso la santità” del Beato Josemaría. Un altro capitolo interessante è quello che segnala i luoghi romani a lui più cari.

Che altro è stato realizzato?

Un sito internet, www.escriva-canonization.org , una mappa di Roma con le informazioni essenziali sulla canonizzazione, molto facile da portare con sé, perché entra nel taschino di una camicia, e una busta per raccogliere le offerte da destinare al progetto Harambee 2002 e il marchio relativo. Il marchio prescelto per Harambee è molto vivace: si vedono due mani stilizzate su uno fondo di vari colori, quasi come se stessero suonando un tamburo di festa e di ringraziamento

Perché anche un sito per questa canonizzazione?

Sempre di più oggi, quando si affrontano problemi di comunicazione, si comincia proprio da internet, che è uno strumento duttile, rapido, economico, che permette di offrire contenuti ad un pubblico vasto e tendenzialmente senza confini. Abbiamo realizzato un sito di servizio, che si aggiorna di giorno in giorno. Uno strumento utile per chi voglia organizzare il viaggio o che semplicemente voglia seguire quello che si sta facendo in vista della canonizzazione. E’ anche un sito aperto attraverso il quale abbiamo raccolto, e poi pubblicato, molti messaggi di persone che scrivendo da posti molto diversi del mondo raccontano perché pensano di partecipare alla celebrazione del 6 ottobre. Questa sezione, che si chiama “perché esserci” è stata molto frequentata e con la sua varietà di storie e di punti di vista ha arricchito il sito.

In quante lingue sono state tradotte queste pubblicazioni?

Il sito è in 5 lingue: italiano, spagnolo, francese, inglese e tedesco. Gli stampati nelle lingue di cui sopra e in varie altre.