Testo del giorno

“Il dolore di correggere”

Una grande comodità — e a volte una grande mancanza di responsabilità — si nasconde in coloro che, costituiti in autorità, rifuggono dal dolore di correggere, con la scusa di risparmiare la sofferenza agli altri. Forse si risparmiano dei dispiaceri in questa vita..., ma mettono in gioco la felicità eterna — propria e altrui — a causa delle loro omissioni, che sono veri peccati. (Forgia, 577)

Il santo, per la vita di tanti, è “scomodo”. Ma questo non vuol dire che debba essere insopportabile.

— Il suo zelo non deve mai essere amaro; la sua correzione non deve mai essere tagliente; il suo esempio non deve mai essere uno schiaffo morale, arrogante, sulla faccia del prossimo.

(Forgia, 578)

Pertanto, quando nella nostra vita o in quella degli ...

San Josemaría Escrivá
“Le occupazioni comuni e ordinarie, hanno un senso divino, di eternità”.
SAN JOSEMARÍA, Fondatore dell'Opus Dei