Quali lavori possono essere santificati? Tutti quelli che servono Dio

Tutti i lavori onesti possono essere santificati se fatti insieme al Signore. Ma come si fa a santificare il lavoro? Non c’è una formula preconfezionata: ogni professione ha le sue specificità, ma in ognuna c’è il Signore che ci aspetta. In questo articolo viene raccolta la serie: Lavori ordinari e come santificarli.

Opus Dei - Quali lavori possono essere santificati? Tutti quelli che servono Dio

“Figli miei, lì dove sono gli uomini vostri fratelli, lì dove sono le vostre aspirazioni, il vostro lavoro, lì dove si riversa il vostro amore, quello è il posto del vostro quotidiano incontro con Cristo. È in mezzo alle cose più materiali della terra che ci dobbiamo santificare, servendo Dio e tutti gli uomini”.

Così si esprimeva san Josemaria, fondatore dell’Opus Dei, in una delle sue più note e incisive omelie, nel campus dell’Università di Navarra nel 1967. Ma cosa significa santificare il lavoro? La risposta può variare, come possono variare le circostanze e le modalità di ogni professione onesta attraverso la quale si possa servire Dio e gli altri. Nella stessa omelia, così continuava infatti il fondatore dell’Opus Dei:

“Dovete invece comprendere adesso — con una luce tutta nuova — che Dio vi chiama per servirlo "nei" compiti e "attraverso" i compiti civili, materiali, temporali della vita umana: in un laboratorio, nella sala operatoria di un ospedale, in caserma, dalla cattedra di un'università, in fabbrica, in officina, sui campi, nel focolare domestico e in tutto lo sconfinato panorama del lavoro, Dio ci aspetta ogni giorno”.


In questo articolo raccogliamo le testimonianze della serie

Lavori ordinari e come santificarli

Giorgio è un professionista della vendita di formaggi. È sposato e ha cinque figli. Per lui il formaggio è “un po' come la prova dell’esistenza di Dio”. ►Lavori ordinari e come santificarli (I): Formaggi

Donata disegna cappelli in un famoso laboratorio di Roma. Molte opere del laboratorio vengono usate in produzioni cinematografiche internazionali. ► Lavori ordinari e come santificarli (II): Cappelli

Vincenzo è artigiano che lavora, insieme alla moglie e ai figli, nel settore tessile da più di trent’anni. ► Lavori ordinari e come santificarli (III): Tende

Elisabetta, sposata e con due figli, ha avuto un lungo percorso nell’ambito della gestione di corsi di arti applicate, e oggi gestisce due grandi biblioteche di Milano. ► Lavori ordinari e come santificarli (IV): Biblioteche d’arte

Elena è un’ingegnere che lavora per un’agenzia spaziale e si occupa di valutare progetti internazionali nei quali viene utilizzata tecnologia satellitare. ► Lavori ordinari e come santificarli (VI): Satelliti

Lucia ha fatto la mamma a tempo pieno per tanti anni, fino a quando ha deciso di partecipare a un concorso pubblico per diventare collaboratrice scolastica. ► Lavori ordinari e come santificarli (VII): Collaboratrice scolastica

Thomas, sposato e con due figli, lavora come consulente finanziario e si occupa di gestire i risparmi delle famiglie in un periodo economicamente molto complesso. Lavori ordinari e come santificarli (VIII): Consulente finanziario

Massimo lavora da più di vent’anni su progetti di cooperazione internazionale di agricoltura sostenibile in diversi paesi del Mediterraneo. Il suo lavoro lo porta a viaggiare molto e a trovare modi diversi per coltivare la sua formazione spirituale. ► Lavori ordinari e come santificarli (IX): Cooperazione internazionale

Marco, in pensione da qualche anno, aiuta gli altri a trovare lavoro. ► Lavori ordinari e come santificarli (X): Il lavoro di trovare lavoro

Susanna è sposata con Maurizio e hanno tre figli. Lavora come babysitter, e in questa testimonianza racconta di come il suo lavoro non sia un ripiego ma parte di una precisa scelta di vita professionale. ► Lavori ordinari e come santificarli (XI): Babysitter