Primo congresso internazionale sulla storia dell’Opus Dei

Il congresso, che ha visto riuniti 35 esperti, è stato organizzato dal Centro Documentazione e Studi Josemaría Escrivá (CEDEJ) e ha avuto luogo presso l’edificio Alumni dell’Università di Navarra a Madrid nei giorni 16 e 17 giugno 2021.

Opus Dei - Primo congresso internazionale sulla storia dell’Opus DeiL'edificio Alumni dell’Università di Navarra a Madrid.

Il congresso ha avuto tre obiettivi. Primo: analizzare alcune questioni di metodologia intorno alle diverse maniere di affrontare la storia dell’Opus Dei. Secondo: contestualizzare questa storia all’interno del cattolicesimo spagnolo e internazionale. Terzo: presentare le ricerche in corso sulla storia di questa istituzione. L’ambito cronologico si estende dal dopoguerra spagnolo fino all’inizio del concilio Vaticano II.

Per quanto riguarda le questioni metodologiche, José Luis González Gullón ha esposto la sua teoria su come fare una storia generale dell’Opus Dei. Federico Requena ha parlato di come studiare la presenza dell’Opus Dei in un paese, prendendo come esempio gli Stati Uniti. Joaquín Herrera ha illustrato gli inizi dell’Opus Dei in una comunità regionale come l’Andalusia. Margarita Sánchez, José Juan Lozano, Beatriz Comella, Alfredo Méndiz, Lola Esteban e Onesimo Díaz hanno affrontato l’argomento dell’importanza delle analisi bibliografiche al momento di esporre la storia dell’istituzione e l’importanza di alcuni dei suoi membri, come la scrittrice Mercedes Eguibar, Elena Blesa (prima fedele aggregata dell’Opus Dei), la poetessa Ernestina de Champourcín o il pedagogista Tomás Alvira.

Gli studi sulla donna, il cattolicesimo spagnolo e la storiografia religiosa

Altri interventi sono stati utili per precisare i cardini culturali, religiosi e storiografici per quanto riguarda la questione femminile (Consuelo Flecha), il cattolicesimo spagnolo (Joseba Louzao, Cristina Barreiro, o Jorge García Ocón) e la storiografia religiosa (Jaume Aurell).

Sui progetti in corso, Maria Merino e Luisa Galdón hanno presentato la storia delle prime soprannumerarie, mentre Luis Cano ha affrontato quella dei primi soprannumerari e Santiago Martínez quella dei primi sacerdoti diocesani della Società Sacerdotale della Santa Croce.

Una sezione del congresso è stata dedicata specificamente alla storia delle donne dell’Opus Dei, per contestualizzare il loro tempo storico, alcune delle loro iniziative o le personalità di alcune di loro.

Dal punto di vista geografico i temi del congresso sono centrati sulla Spagna e, in minor misura, sulla loro dimensione internazionale: come si è diffusa l’Opus Dei negli Stati Uniti, il collegamento delle donne dell’Opera del Messico e degli Stati Uniti, o su coloro che partirono per l’estero per iniziare l’Opus Dei.

In questo articolo verranno aggiunti i contenuti che sono stati resi disponibili a seguito del congresso.