“Per te, studiare è un obbligo grave”

Preghi, ti mortifichi, lavori in mille cose d'apostolato..., ma non studi. —E allora non servi, se non cambi. Lo studio, la formazione professionale quale che sia, è obbligo grave fra noi. (Cammino, 334)

Un'ora di studio, per un apostolo moderno, è un'ora d'orazione. (Cammino, 335)

Se devi servire Dio con la tua intelligenza, per te lo studio è un obbligo grave. (Cammino, 336)

Frequenti i Sacramenti, fai orazione, sei casto... e non studi... —Non dirmi che sei buono: sei soltanto bonaccione. (Cammino, 337)