Conversazioni sull'amore umano

Una quarantina di ragazzi si incontrano una volta al mese a Bologna per parlare di amore umano, cercando il senso profondo delle relazioni e dell’amore di coppia.

Opus Dei - Conversazioni sull'amore umano

Vale la pena legarsi a una persona per sempre? Come faccio a capire se lui/lei è la persona giusta per me? Come si fa a far durare un matrimonio? Sono solo alcune delle domande che hanno spinto circa 40 ragazzi bolognesi tra i 20 e i 30 anni – tra questi alcuni provenienti dai centri dell’Opus Dei della città – a organizzare una serie di appuntamenti in cui parlare, tra di loro e con esperti del tema, di amore umano.

Come faccio a capire se lui/lei è la persona giusta per me?

L’amore umano è un argomento che tocca la sensibilità di tutti, a prescindere dalla fede, per questo agli incontri erano presenti ragazzi cristiani, atei, musulmani etc. Questo ha permesso, insieme a un clima informale, anche una certa apertura nel dibattito. Durante gli incontri i giovani hanno posto molte domande, anche le più personali.

Con loro hanno condiviso le proprie storie ed esperienze alcuni “relatori” tra cui un sacerdote con esperienza di accompagnamento al matrimonio di giovani coppie, un’insegnante che presta servizio in un carcere e una coppia di sposi.

“Non pensavo che un prete potesse comprendere così bene il mondo di noi giovani” ha detto una ragazza che ha preso parte all’incontro. “Quello che mi ha colpito di più di questi incontri - continua - è stato rendermi conto che alla base di una relazione duratura bisogna avere un’unione profondissima”. “È stato importante per me capire che in una relazione, bruciare tutto subito per un piacere immediato poi ti lascia vuoto e con praticamente niente in mano".

mi sono resa conto alla base di una relazione duratura bisogna avere un’unione profondissima

Uno dei temi centrali è stato anche quello della comunicazione tra mondo maschile e femminile e di come una sua comprensione profonda possa gettare le basi del rispetto reciproco, che ci deve essere all’interno di una coppia che si ama.

Fidanzamento e matrimonio sono percorsi di crescita continua e necessariamente devono passare attraverso le difficoltà. Di questo hanno parlato Francesco Trapani, che per via del suo lavoro di insegnante in un carcere è venuto a contatto con diverse storie di sofferenza, e una coppia di sposi che ha dovuto affrontare, nel corso del loro matrimonio, la tragedia della morte di un figlio. L’amore, quello vero, può essere in grado di sopravvivere anche di fronte alle difficoltà più grandi.

l’amore in una coppia può crescere costantemente invece di spegnersi

La vera scoperta per questi quaranta ragazzi è stata infatti che l’amore in una coppia può crescere costantemente invece di spegnersi, ma per farlo è necessario mettere da parte il modello patinato delle famiglie “da spot televisivo” e coltivarlo giorno per giorno.

Paola, che ha messo a disposizione la sua casa per ospitare gli incontri ci racconta che “finito il primo ciclo di incontri, alcuni ragazzi hanno pensato di mettersi in gioco e di provare a conoscere meglio il progetto di Dio su di loro”.