Beata Colei che ha creduto | Libro per vivere la novena dell’Immacolata

"Beata Colei che ha creduto" è un volume scritto da don Giulio Maspero per vivere giorno per giorno la novena dell’Immacolata attraverso la meditazione delle beatitudini.

Il volume, pubblicato dalle Edizioni Ares, è disponibile in libreria e nei principali negozi digitali.



A Gesù si va e si “ritorna” sempre per Maria

La novena dell'Immacolata è una consuetudine che si è radicata nella Chiesa per preparare la grande solennità dell'8 dicembre. San Josemaría consigliava di viverla personalmente, nel modo che si ritiene più opportuno; mettendo, comunque, più impegno nel dialogo assiduo con la Madonna, curando con delicatezza la preghiera, la mortificazione, il lavoro professionale; e cercando di far sì che parenti, amici e conoscenti - quanti più, meglio- si avvicinino a Gesù Cristo per mezzo di Nostra Madre. A Gesù si va e si “ritorna” sempre per Maria. (San Josemaría, Cammino, 495).


Condividiamo alcuni spunti dall’introduzione del volume di don Giulio Maspero “Beata Colei che ha creduto”:

Maria e Gesù non sono modelli da imitare – cosa semplicemente impossibile –, sono invece persone concrete, un uomo e una donna, una madre e un Figlio, che ci vengono a salvare. Lei accoglie Lui, che è «Dio che ci salva». Questo è letteralmente il significato del nome Gesù (cfr Mt 1,21). Il Figlio si è fatto carne non per giudicare il mondo, ma per salvarlo (Gv 3,17 e 12,47).

Maria non è un semplice modello, perché Lei è infinitamente di più

Maria non è un semplice modello, una specie di «fotomodella dello spirito», perché Lei è infinitamente di più. Per questo la domanda su cosa vuol dire Immacolata è così importante. Lei è il fondamento, il senso del mondo e della storia. L’uomo e la donna sono stati creati per vivere nella comunione con il loro Creatore, conoscendo nella Sua conoscenza, amando nel Suo amore e vivendo nella Sua vita. Con il peccato originale l’uomo ha scelto di fare da solo, di conoscere, amare e vivere esclusivamente con le proprie forze. E così la morte è entrata nel mondo.

Dio non ci ha abbandonati in questa situazione

Ma Dio non ci ha abbandonati in questa situazione, perché Lui ha creato ogni cosa per amore, quindi con il desiderio di unirsi per sempre alla sua creatura, di essere una cosa sola con noi. Per questo, fin da subito, ha annunciato che una discendente di Eva avrebbe dato alla luce un figlio che doveva essere attaccato dal demonio, ma che avrebbe sconfitto il nemico della vita.


Il volume, pubblicato dalle Edizioni Ares, è disponibile in libreria e nei principali negozi digitali.