​Messaggio del prelato (17 luglio 2021)

In occasione della festa di Santa Maria Maddalena, il prelato dell’Opus Dei ci propone di accettare con rinnovato entusiasmo l’invito di Gesù a convertirci.

Lettere pastorali e messaggi
Opus Dei - ​Messaggio del prelato (17 luglio 2021)

Carissimi, che Gesù protegga le mie figlie e i miei figli!

Continuiamo a pregare per lo slancio apostolico in tutto il mondo, e ora in concreto per una nuova regione che comprende Colombia ed Ecuador. Ricordatevi anche di accompagnarmi con la vostra preghiera nel viaggio che comincerò tra pochi giorni in diversi paesi.

In queste righe, prendendo spunto dalla festa di santa Maria Maddalena che celebreremo il giorno 22 prossimo, vorrei che accettassimo con rinnovato entusiasmo l’invito di Gesù a convertirci. Si tratta di un compito permanente, perché permanente deve essere la sua motivazione, il suo impulso: l’amore a Dio e, per Lui e in Lui, agli altri.

Siamo convinti – tutti dobbiamo esserlo – che abbiamo bisogno di convertirci; questo non ci rattrista, perché significa rimetterci in cammino verso la casa paterna (cfr. Lc 15, 11-32). Come ci assicura san Josemaría, «La consapevolezza della nostra filiazione divina riempie di gioia la nostra conversione» (È Gesù che passa, n. 64).

La gioia della conversione è la gioia dell’amore, di un amore che è corrispondenza all’Amore che Dio ha per noi; per questo, la conversione di cui abbiamo bisogno la chiediamo anzitutto al Signore: «Facci ritornare a te, Signore, e noi ritorneremo» (Lam 5, 21).

Vi chiedo di pregare per le vittime, le loro famiglie e tutte le persone colpite dalle conseguenze delle inondazioni in Europa, specialmente gli abitanti della Germania, del Belgio e dell'Olanda. Affidiamo alla Madonna la ricerca delle persone scomparse, che è ancora in corso.

Con tutto l’affetto vi benedice

vostro Padre

Pamplona, 17 luglio 2021